TOP

Novità sulle pensioni per i dipendenti pubblici…

    Federazione UGL-INTESACOMUNICATO del 16 Gennaio 2013

 Novità sulle pensioni per i dipendenti pubblici…

 I NUOVI REQUISITI PENSIONISTICI DELLA RIFORMA FORNERO

IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013

 VECCHIAIA (cioè con la sola età) UOMINI e DONNE:

- 66 anni e 3 mesi di età ed almeno 20 anni di contributi per gli assunti ante 1996;

- 66 anni e 3 mesi di età ed almeno 20 anni di contributi per gli assunti post 1996, solo però se l’importo della pensione è superiore ad almeno 1,5 volte la pensione sociale.

Se l’importo è inferiore a 1,5 volte, basteranno 5 anni di contributi, ma bisognerà lasciare il lavoro a 70 anni.

ANTICIPATA (cioè con la sola contribuzione)

Con effetto dall’1/1/2013 entra in vigore il primo adeguamento dei requisiti pensionistici alla speranza di vita:

- dal 1° gennaio 2013 infatti, occorrono 3 mesi in più per andare in pensione;

- dal 2016: nuovo adeguamento alla speranza di vita.

DONNE 41 e 5 mesi UOMINI 42 e 5 mesi

Indipendentemente dall’età anagrafica, tenendo presente – per chi va in pensione anticipata prima dei 62 anni di età – le seguenti PENALIZZAZIONI:

1 anno prima: meno 1%; 2 anni prima: meno 2%; 3 anni prima: meno 4%; 4 anni prima: meno 6%;

La penalizzazione non si applica a coloro che maturano il requisito dell’anzianità contributiva entro il 2017, qualora l’anzianità contributiva derivi esclusivamente da prestazione EFFETTIVA di lavoro, includendo i periodi di astensione obbligatoria per maternità, per assolvimento degli obblighi di leva, per infortunio, per malattia e di cassa integrazione guadagni ordinaria.

RISOLUZIONE OBBLIGATORIA

L’Amministrazione può procedere alla risoluzione unilaterale del rapporto, ad eccezione di coloro che hanno meno di 62 anni. (Art. 72, c. XI, L.133/2008).

SOLO PER LE DONNE

57 anni di età e 35 di contributi,

MA SE OPTANO PER IL SISTEMA CONTRIBUTIVO PURO.

Questo sistema, (devastante dal punto di vista economico, si applica in via sperimentale fino al 31/12/2015. (Art. 1, c. IX, L. 243/04).

  Al requisito dei 57 anni di età si applica l’incremento (3 mesi nel 2013) legato all’aumento dell’aspettativa di vita. Deve risultare soddisfatto anche il periodo di attesa per l’apertura della finestra di 12 mesi.

DIRITTI ACQUISITI pre-Fornero

I dipendenti pubblici che hanno acquisito i diritti pensionistici, con le norme pre-Fornero a tutto il 31.12.2011, sono collocati a riposo, con dette regole, senza poter optare per la…nuova normativa.

SPENDING REVIEW

queste norme valgono per i comparti che non hanno esuberi al 31.12.2012.

 Saluti Giovanni Orefice.

Read More
TOP

DA GENNAIO, LA GESTIONE DEGLI STIPENDI PASSA TUTTA AL MINISTERO ECONOMIA E FINANZE.

Federazione UGL-INTESA 

COMUNICATO DEL 7 GENNAIO 2013

 

I LAVORATORI DOVRANNO SCARICARE IL PROPRIO CEDOLINO DAL PORTALE DEL MEF.

 DA GENNAIO, LA GESTIONE DEGLI STIPENDI PASSA TUTTA AL MINISTERO ECONOMIA E FINANZE.

 L’anno nuovo reca con sé un’importante novità che riguarda la gestione degli stipendi del personale civile dell’Amministrazione Difesa, una novità che pensiamo sia utile rendere noto a tutti i colleghi che non ne fossero ancora a conoscenza, e che sono certo la gran parte anche perché non ci risulta siano state ad oggi emanate circolari al riguardo dagli Organi centrali. Vediamo di cosa si tratta e cosa comporta.

 L’art. 5, comma 10, del D.L. 6.07.2012, n. 95 (“spending review”), convertito con modifiche nella L. 7.08.2012, n. 135, dispone che “ ….al fine di razionalizzare i servizi di pagamento delle retribuzioni …. nonche’ determinare conseguenti risparmi di spesa, le amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, dal 1° ottobre 2012, stipulano convenzioni con il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento dell’amministrazione generale, del personale e dei servizi – per la fruizione dei servizi di cui al presente comma, ovvero utilizzano i parametri di qualita’ e di prezzo … per l’acquisizione dei medesimi servizi sul mercato di riferimento. La comparazione avviene con riferimento ai costi di produzione dei servizi, diretti e indiretti, interni ed esterni sostenuti dalle PP.AA.”.

 In conseguenza di detta disposizione, lo Stato Maggiore Difesa dovrebbe aver già dato disposizione agli Stati Maggiori competenti e al Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri affinché la nuova procedura di gestione del trattamento economico di tutti i dipendenti civili della c.d. area operativa (Enti delle FF.AA. e dell’Arma CC) transiti, a far data dal corrente mese di gennaio, dal Ministero Difesa al Ministero Economia e Finanze (MEF) che lo gestirà attraverso il sistema NOIPA e il c.d. “cedolino unico”.

  In conseguenza di ciò, tutte le competenze fisse e accessorie verranno pagate a tutti i civili direttamente dal MEF, atteso che le risorse finanziare saranno allocate presso quel Ministero.

 Per quanto ci è dato sapere, sotto il profilo operativo, l’operazione dovrebbe comportare:

- in primo luogo, ma la cosa interessa solo gli Uffici competenti, una modifica dei flussi relativi alle variazioni stipendiali, che si sostanzieranno in un unico flusso mensile, non subendo alcuna variazione le modalità di inserimento e di trasmissione delle predette variazioni;

- in secondo luogo, e questo invece interessa tutti i lavoratori, dovrebbe cambiare la modalità di ricezione da parte dei lavoratori civili del cedolino stipendiale: atteso che la BDUS (Banca Dati Unica Stipendiali) della Difesa cesserà di elaborare i prospetti paga, i dipendenti civili dovranno scaricare i propri cedolini direttamente dal portale del MEF, e per farlo sarà necessario accreditarsi preliminarmente attraverso la registrazione on line.

 La cosa non ci sembra di rilievo secondario, atteso che non tutti i colleghi saranno nelle condizioni di accedere liberamente al portale del MEF e di provvedere in proprio alla necessaria registrazione on line.

 Vi terrò costantemente informati sugli eventuali sviluppi.

Saluti Giovanni Orefice.

 

                                           

 

 

 

                                                                                                   

 

 

 

 

                                              

 

 

Read More
TOP

Auguri 2013.

A tutti gli amici/e e colleghi/e, Vi rinnovo gli auguri per un gioioso 2013.

Read More